ingiustizia

#iostoconlaproloco

Stentiamo a crederci anche noi ma è vero!

L’amministrazione del Comune di Saluggia dà lo sfratto alla Pro Loco di Sant’Antonino senza dare alcuna indicazione di una sede alternativa.

Dopo 41 anni di attività di volontariato per il paese ci buttano fuori dalla sede che ci era stata assegnata in via definitiva con delibera di Consiglio nel 1985. Oltretutto lo fanno in malo modo con urla, minacce e insulti dandoci tempo solo fino a fine mese per andarcene e spostare tutto il materiale attualmente immagazzinato nei locali del Polivalente.

Le stesse persone che hanno permesso la chiusura delle scuole elementari e che hanno assecondato Poste Italiane S.p.a. nella volontà di chiudere l’ufficio postale di Sant’Antonino, ora ci sbattono in mezzo ad una strada senza nessun motivo a parte, forse, quello di mettere ancora più in risalto la loro palese e irrecuperabile inadeguatezza nel fare il Bene Comune, il bene di tutti.

Oggi chiediamo alla gente di Sant’Antonino ma anche a tutti i nostri amici e simpatizzanti di ogni provenienza, di ricordarsi cosa ha fatto questa Associazione per loro e per il Paese nel corso della sua storia. Chiediamo di ricordarsi non solo le feste che, nonostante il sindaco le disprezzi, sono comunque importantissimi momenti di aggregazione ma anche le occasioni di impegno sociale e le battaglie , a cominciare, in ordine cronologico inverso, da quella per l’ufficio postale, per passare a quella per la bonifica del laghetto di Sant’Antonino, al problema dell’atrazina nell’acqua, contro il deposito nucleare, solo per citarne alcune.
Aprite i vostri album di foto, oppure, per i più giovani, andate nella galleria fotografica dello smartphone e guardate quanti momenti di felicità ed emozioni vi sono stati regalati in 41 anni di Pro Loco.

Nei prossimi giorni metteremo a disposizione anche sul nostro sito, www.prolocosantantonino.it, per la libera consultazione articoli di giornale ma anche delibere comunali che meglio potranno chiarire a tutti, in modo puntuale e oggettivo, da che parte stia la ragione e come questo gesto inaudito e ingiustificato sia un palese e prepotente abuso di potere.

Vi invitiamo quindi a condividere questo e futuri post per salvare la Pro Loco di Sant’Antonino da questa ingiustizia e a far sentire la vostra voce utilizzando sui social l’hashtag #iostoconlaproloco per farci avere il vostro sostegno.
Non ascoltate le vergognose campagne diffamatorie che già sono iniziate e le chiacchiere degli “ominicchi” interessati o che godono solo nel fare il male.
Siamo cresciuti insieme e ci conoscete da tanti anni; sapete chi siamo e sapete che camminiamo a testa alta senza paura di guardare negli occhi nessuno.

Grazie di cuore, fin d’ora, a tutti quelli che vorranno darci una mano.
Noi, dal canto nostro, Resisteremo, resisteremo, resisteremo.

#iostoconlaproloco